Title: Villa Severi si arricchisce di storia grazie ad Amalia Ciardi Dupré

amalia-ciardi-dupre-arezzoIl Maestro Amalia Ciardi Dupré arricchisce la nostra città, in particolare il bellissimo parco di Villa Severi, con quattro opere meravigliose che renderanno ancora più bello passeggiare in questo contesto che si trova a pochi passi dal centro storico di Arezzo.

L’amore per l’arte viene trasmessa ad Amalia dagli stessi suoi avi che nel XIX secolo divennero famosi scultori; così ella frequentò a Firenze gli studi delle Belle Arti e cominciò prestissimo a lavorare a Milano, a Roma e successivamente in tutta Europa trasformando, soprattutto negli anni successivi alla guerra, le sue opere in veri e propri simboli di barbarie, di violenza ed in generale di ogni forma di degenerazione sociale dell’epoca moderna.

A partire dagli anni ’70 la sua arte si concentra in realizzazioni di opere sacre e liturgiche tra cui spicca quello che può essere considerato il suo capolavoro, la decorazione a Vincigliata della Cappella di San Lorenzo, nonché sculture intrise di passione ed amore che tutt’oggi abbelliscono chiese, edifici e piazze famose non solo italiane ma addirittura parigine e newyorkesi. Il suo riconoscimento come artista d’eccellenza si palesa con l’ottenimento di numerose vincite di premi, con la nascita, nel luglio scorso, di una fondazione a lei dedicata e con l’apertura a Firenze del museo a lei titolato prevista per il prossimo anno.

Proprio grazie a questa fondazione , al Comune di Arezzo ed all’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, la nostra Arezzo ha potuto usufruire di tanto onore. La mostra che ha ingresso libero ed è aperta dalle ore 09:00 alle ore 19:00 di ogni giorno sarà permanente ed è costituita da quattro bronzi collocati sapientemente accanto ad elementi paesaggistici che ne sottolineano l’eleganza: “La Grande Madre” “Giuditta e Oloferne” “Orfeo ed Euridice”e “Venere di Castiglione”

Gallery

We cannot display this gallery
  • Stefano Stefantic

    quaglia?